FORGOT YOUR DETAILS?

Filtri Antiparticolato EGR e DFP Filter

FAP DPF Filtri antiparticolato e Valvole EGR

Filtri Antiparticolato

Schema di funzionamento di Filtro Antiparticolato FAP

Il traffico e i gas di scarico sono una delle fonti di inquinamento, specie i motori diesel, che rilasciano particelle chiamate polveri sottili.

Il filtro, che originariamente fu installato dalla casa produttrice Peugeot Citroen, fu in seguito chiamato FAP (Filtro Attivo Antiparticolato) allo scopo appunto di trattenere quanto più possibile queste particelle nocive prodotte dalla combustione e rilasciate nell'aria.

Questi filtri svolgono la loro funzione e dopo alcune centinaia di chilometri di percorrenza vanno lavati per consentire loro di trattenere altre particelle in seguito.

Exhaust Gas Recirculation

funzionamento valvola EGR

EGR è l'acronimo di Exhaust Gas Recirculatiom e identifica la valcola che rimette in circolo i cosiddetti Gase Esausti facendoli passare dal collettore di scarico a quello di aspirazione.

Gli ossidi di azoto (NOx), che si formano a causa delle temperature altissime, contribuiscono ad abbassare la quantità di miscela utile alla combustione e fanno si che la potenza erogata sia minore.

La valvola EGr è soggetta ad incrostazioni e quindi nel tempo anche a malfunzionamenti.


Diesel Particulate Filter (DPF)

L'acronimo DPF significa Diesel Particulate Filter e da il nome al sistema creato al fine di abbattere le polveri sottili, concausa dell'inquinamento atmosferico.

A differenza dell'altro sistema chiamato FAP, il sistema DPF non utilizza l'ossido di Cerio per svolgere il suo lavoro e ha il vantaggio di inquinare di meno rispetto all'altro sistema e brucia a temperature più alte evitando l'intasamento permanente del filtro.

Uno degli svantaggi del DPF è che specie nei centri urbani si raggiungono più difficilmente alte temperature e quindi risulta più difficile l'esecuzione del normale ciclo di rigenerazione.





Risultati Ricerca :

TOP